Contattaci: + 39 335.12.75.667 (pomeriggio)
+ 39 347.29.87.010 – info@portelladellefate.it
Piazza Cesare Baronio, SORA, Italy Guarda la Mappa
Sora- Collepardo – Fumone – Alatri

I Nostri Itinerari

Collepardo: Nella valle del Cosa gole, orridi e boschi nascondono un universo roccioso e affascinante. Si tratta della Grotta Regina Margherita o dei Bambocci: nella gola del torrente Rio, tra alte pareti di roccia che ne circondano l’ingresso, ampie camere si susseguono per 180 m, fitte di stalattiti e stalagmiti. Un’altra manifestazione della natura carsica del luogo è il Pozzo d’Antullo, ampia depressione di 60 m causata dal crollo della volta, incorniciata da splendida vegetazione.

Fumone: Per secoli imprendibile avamposto posto ai confini dello Stato della Chiesa, è tristemente noto per essere stato il luogo di prigionia di Celestino V, il papa del “gran rifiuto” di Dante, che vi morì. Rimaneggiato nel XVII sec. dai nuovi proprietari, i marchesi Longhi, che aggiunsero il bel giardino pensile a ingentilire le mura in pietra e le torri merlate, è tutt’ora visitabile. Delizioso anche il borgo antico, con i suoi vicoli stretti, i passaggi a volta e le case in pietra viva.

Alatri: Dell’antica Aletrium conserva l’Acropoli, uno dei meglio conservati esempi di opera poligonale in Italia, nelle cui mura, dai blocchi lunghi oltre 3 m, si apre la Porta Maggiore: l’architrave è un unico, enorme monolito e che comunica con l’Acropoli mediante una scala, coperta da altri colossali monoliti. L’antico borgo è ricco di palazzi (quello Gottifredo è sede del Museo Civico) e chiese. Tra viuzze di ciottoli, archi trecenteschi e resti romani, si giunge alla Collegiata di S. Maria Maggiore, edificata sulle rovine di un tempio pagano, in cui sono conservate pregevoli opere. A 4 km dal centro urbano la Badia di S. Sebastiano (VI sec.).
Folklore: Festival Internazionale del Folklore e Palio delle Quattro Porte – mese di agosto.

 

Per Prenotare

Compila il form per prenotare la tua stanza nel periodo desiderato.